mercoledì 9 febbraio 2011

Confusione mediatica : la strategia di Ercolinosempreinpiedi.

Ho seguito l'ultimo Ballarò e si diceva che il decreto legge del governo sull'edificazione del 20% in più nelle case private è andato disatteso dai comuni, e che saranno presi provvedimenti perchè i comuni non possano mettere i bastoni fra le ruote, che quando  l'edilizia va  l'economia riprende. Ma sono io tonta o c'è qualcosa che non va? Giorni fa altre trasmissioni condannavano (l'ultima da Fazio sul paesaggio) l'edificazione indiscriminata del territorio. E' vero che un 20% in più non è molto, ma interviene in un paese dove moltissimi hanno già ampliato, magari più di una volta. Di questo passo l'Italia finisce, tutto il territorio è edificato ,e qui c'è in gioco non solo la tutela del paesaggio, ma anche quella idrogeologica, si sono dimenticati tutte le frane dell'autunno scorso? Parlano a compartimenti stagni , mi sembrano , un pò tutti , schizzati.Ogni volta si dice il contrario della precedente.


Altra questione : é evidente che Berlusconi sta giocando il tutto per tutto per non farsi processare . Vogliono cambiare la Costituzione ad hoc, negano tutto continuamente e insieme diffondono l'idea che:
non c'è niente di male ad andare con prostitute minorenni ,
che non si sapeva che erano minorenni,
che non si sapeva che erano prostitute,
che erano brave ragazze,
che sono andate ad Arcore per ricevere della beneficenza,
che comunque vuol dire che il presidente del Consiglio è un anziano signore molto virile,
che è un anziano signore molto generoso con persone bisognose,
che è una bella cosa essere così,
che tutti dovrebbero aspirare a questo, sia ad essere virili che generosi,
che chiamare le ragazze prostitute è offensivo,
che chiamarle prostitute è antifemminista,
che il femminismo ha rovinato l'Italia,
che non c'è stato alcun incontro sessuale,
che se c'è stato è colpa della licenziosità diffusa dopo il '68 ,
che la morale è stata uccisa dalla sinistra perchè 40 anni fa parlava dell'amore libero
( Amore libero, non sesso a luci rosse )
 che non si devono dare giudizi morali perché ognuno a casa sua fa quel che gli pare,
che si tratta solo di un modo di svagarsi e rilassarsi,
che non si deve parlare di queste cose , ma dell'attività di governo
(solo che il governo è fermo da mesi e da una parte per fortuna perchè le cose che hanno in mente di fare sono molto dannose per tutti )
che non si devono intercettare le conversazioni del presidente del Consiglio
(e infatti nessuno l'ha fatto, ma hanno intercettato prostitute che telefonavano a lui) .  ...eccetera.
Tutte queste cose le ho sentite dire da un esponente del PDL nel corso della stessa trasmissione.
Che confusione sconcertante ! Un discorso che abbia senso, tipo quelli conseguenti e logici di Guglielmo Epifani, che anche lui era ospite a Ballarò,  non viene raccolto, non c'è interesse se non a confondere le acque , a difendere il capo (Berlusconi) negando, mentendo, incasinando, cambiando continuamente argomento.Stretti all'angolo ripetono che i nemici sono tutti comunisti. Non varrebbe la pena scambiare opinioni (improperi) con questi figuri.  Tuttavia una larga parte d'Italia è ancora disposta a votarli e sostenerli. Corriamo il rischio, fra chi lo rielegge perché è convinto e si identifica con Ercolinosempreinpiedi ( chiamo così il Berlu), e chi vende il proprio voto (fenomeno numericamente rilevante) di vederlo rieletto : ci metteranno fuori dall'Europa?
Io , domenica , andrò in piazza perché non sopporto più di non far nulla .

9 commenti:

  1. Non manca nulla, hai detto tutto.
    Sì, bisogna andare.

    RispondiElimina
  2. si dice di tutto e il contrario di tutto , in piazza non posso andare, non posso uscire di casa,non posso frequentare luoghi affollati,altrimenti ci sarei come ci sono stata nel'68 Gio

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. Non ho capito perchè questa macchina , dopo che ho scritto in etichetta "se non ora, quando?" mi ha invertito la frase per ben tre volte. Deve essere un computer dispettoso o che ragiona a modo suo.

    RispondiElimina
  5. Comincio dalla fine: sono convinto, e ben felice, che saranno tantissime le donne, e anche gli uomini, che domenica grideranno nelle piazze la loro esasperazione per questo figuro e tutta la sua vasta banda di delinquenti.
    Un impero, una tirannia sottile, fondata sulla menzogna sistematica, si sta sgretolando, ma con una lentezza esasperante, dato che chi grazie a lui ha trovato un posto al sole ora fa quadrato e rende il declino lento e, all'apparenza, dubbio.
    Tanto che, come ha sottolineato Marco Travaglio, una vastissima e vergognosa maggioranza di parlamentari ha sottoscritto, ufficialmente, la veridicità della barzelletta che lo spregevole anziano fosse convinto che la sbandata diciassettenne marocchina Karima fosse la nipote di Mubarak.

    Se non fossimo coinvolti in prima persona (e da quasi vent'anni,ahinoi), sarebbe una fase veramente appassionante, per studiare i limiti di una strategia di persuasione di massa, che ancora clamorosamente dà i suoi frutti.

    Nipote di un salumiere, fui fra i primi ad avere quel mostruoso pupazzotto verde pieno d'aria, Ercolino Sempreimpiedi. A differenza di mister B., però, lo si poteva prendere a pugni...

    Un saluto.

    RispondiElimina
  6. Mamma mia che commento colto quest'ultimo, grazie di aver contribuito, sorprendente se penso che è stato lasciato da un tassista (Dio t assista)ma nessuno è ciò che sembra. Non riesco a trovare il tasto follow sul tuo blog, mi farò aiutare da mia figlia.

    RispondiElimina
  7. Il problema di Mr.B è che le sue amichette sono ladruncole, e lui ce le propina per esimie governanti. Va con le minorenni, e questo è un grave reato. Non mi fido di un capo di governo che non fa neanche controllare i documenti di chi entra ed esce da casa sua: incosciente e irresponsabile!

    I tassisti sono una categoria interessante, parlano con un sacco di persone interessanti, sanno e vedono un sacco di cose. Perché ti meravigli dell'intervento di Franz?

    RispondiElimina
  8. Grazie dei complimenti, Lorenza (e grazie anche, ...a nome dell'intera categoria, a Paola Delfina).

    Benché prima che alla guida di un taxi io abbia lavorato (e molti anni di più) nel campo dell'informatica, devo sinceramente ammettere che non sono capace di aiutarti, così d'acchito senza dedicarmici, a risolvere il problema del tasto 'follow' che lamenti. Però, se sei utente di Facebook, posso segnalarti la pagina legata al mio blog, aggiornata ogni qual volta pubblico un post. Ci si accede dalla home page dello stesso blog, oppure, se la stringa non verrà amputata, da qui:
    http://www.facebook.com/pages/Franz-blogit/358798235763

    Un saluto, e alla prossima!

    RispondiElimina
  9. Vedo che tutti usate il mio blog per chiacchierare quando non ci sono, bravi!Questo tassista non è solo un tassista , è un'anima libera a cui capita di essere temporaneamente tassista .Come molti di noi.

    RispondiElimina