domenica 17 giugno 2012

Un giardino "scappato di mano"

Eremurus Stenophillus e Verbena Bonariensis



Le libellule turchesi che si accoppiano in volo, vi riesce a voi?





Le libellule sono indifferenti all'acqua paludosa e alle minacciose (per me ) alghe rossiccie.



Da che si capisce che è iniziata l'estate? Dal caldo, senz'altro. Ma se uno il caldo non lo sentisse? Se non sudasse neanche un pò e fosse indifferente alla temperatura ? Se non sentisse i rivoli di sudore lungo la schiena e sulla pancia , o anzi, se si sentisse fresco come una rosa di maggio?

Vedrebbe ai bordi delle strade masse di fiori viola , gialli , rosa chiarissimo , rosa acceso : sono le appartenenti alla famiglia delle ex leguminose , ora papilionacee, che formano questa chiazze freschissime di fiori buonissimi come fieno per gli animali e qualche volta come medicine per gli umani . La galega , lo dice il nome , è l'erba del latte, che si da alle mamme che allattano per aumentare la "produzione" . Per fare un esempio. Compaiono le cantauree, polverosi fiordalisi rosa , fiorisce l'iperico magico, i cardi dei lanaioli si alzano rapidi e diventano spinosi  e bellissimi monumenti vegetali .  La primavera che, all'inizio era secca, ci ha portato pioggia abbondante e qui da me  ha fatto sì che il giardino mi "scappasse di mano" . La mia amica che non ama essere nominata nel blog dice di essersi quasi impaurita. Ha fatto un viaggio per andare a trovare la sua mamma e al ritorno ha trovato tutti i camminamenti ristretti per le piante che si ingrossate moltissimo , molto più degli altri anni, e hanno invaso e chiuso tutti gli spazi . Un'esplosione di vita incontrollabile che l'ha impaurita, lei che vuole conservare il controllo . Io passo in mezzo a muraglie vegetali ed effimere, altee, soprattutto loro , alte parecchio più di due metri , cresciute in breve tempo e tutte fiorite. Quando sono in vena di stupidaggini penso che le altee si chiamino così perché sono alte, molto alte.   Ci sono quantità esagerate di speronelle azzurre , alcune cangianti come le genziane di alta montagna , dal blu al viola, altre rosa pallido , altre, più rare , bianche . Le nigelle sono diventate tutte capsule striate di nero , gli emerocallis , in questo casino, cercano la via per aprire i loro fiori al sole, gli eremurus stenophillus, che hanno accanto una di queste altee abusive più alta di loro, fioriscono facendo finta di niente ma si vede bene che sono infastiditi, vorrebbero che per un pò la scena fosse solo per loro, che sinceramente se la meritano. Quanto dura a fiorire l'Eremurus Stenophillus? Ve lo dico io: pocus , troppus pocus!! Ma il giardiniere , quando lo vede fiorito, lo introietta , lo possiede , cerca di trattenerne la bellezza , di portarsela con se fino alla porta dell'estate futura, quando fiorirà di nuovo .

L'alstromeria ha formato un bouquet esagerato , soffocato in parte dalla menta di Gastone , la piperita invasiva e rompiscatole . Parlerò di Gastone una delle prossime volte, ma per farlo devo essere molto più concentrata. C'è un passaggio per scendere alla vasca dei pesci rossi bordato di lavanda. Ora è " invaso" di lavanda e non si passa più, oppure si passa , ma sembra di aver fatto la doccia nell'acqua di colonia, perché  bisogna passare a forza fra due siepi di lavanda fiorita ormai unite che oppongono una feroce resistenza . Che vi devo dire? Un pò non ho avuto tempo per intervenire, un pò mi dispiace farlo , ora che c'è tutta questa abbondanza mi duole tagliare e limitare , che esploda, almeno il giardino, finché può!  Il caldo fra breve avrà fatto le sue vittime e dovrò ripulire, se ce la farò. Perché intanto c'è stato da fare per il pozzo nuovo , scavare e mettere tubi e gettare cemento, e ancora non possiamo usare l'acqua, manca la pompa ....ma oggi preferisco non parlarne.





Avrete notato che io sono una libellula di un'altra specie, più fine, quasi invisibile-



Nominerò ancora la Gipsofila vicino alla vasca , le dalie bordeau , le numerose piante di partenio (margheritine bianche a centro giallo con forte odore medicinale) che sono diventate siepi . Parecchio di ciò che fiorisce è annuale o biennale, nato da sé e cresciuto solo grazie alle forze dell'acqua e del Sole, grazie!!!
Grazie pioggia , grazie Sole per quest'abbondanza, per tutta questa bellezza!!
Le sporonelle, per dire la sensazione della Gratuità , arrivarono con la Maxi qualche anno fa . La Maxi era venuta a pranzo da noi , non viene mai a mani vuote , e quella volta fra le altre cose aveva portato un cartoccio di carta di giornale con delle piantine seminate nella sua serra . Non le ho perse più fino ad ora, anzi quest'anno le ho viste fiorite fuori del cancello , sul greppo di Enrico .

Anche oggi, come ogni anno, dico  che il prossimo anno cercherò di limitare per lasciare posto alle perenni , quasi soffocate adesso , che ritroveranno spazio solo quando avrò tolto le annuali ormai secche , proverò a farlo , lo giuro . Ma ora è molto bello, caotico, abbondante , esagerato, carnevalesco, perché ci sono troppi fiori e troppi colori che non vanno sempre bene insieme . E' il giardino di una bambina che comincia a disegnare e usa tutti colori della scatola di pastelli . La disciplina è rinviata ad altri momenti o limitata all'ambito del lavoro, domestico e dipendente, che ne richiede parecchia. Una parola sulla buddleia Weyeriana "spighe di palline di fiorellini gialli" : enorme . Ho piantato una talea due anni fa e mi ritrovo un cespuglio che spara rami da tutte le parti alto due metri e mezzo e largo non so ... Le spighe di palline gialle sono finalmente belle, perché le buddleie non sono mediterranee, che significa essere parche , poco esigenti, raffinate come monaci colti, sono "americane", sciatte e voraci , belle solo se supernutrite e super annaffiate ...è difficile resistere e non procurarsele.
In tutto questo abbiamo realizzato anche un pezzo di orto nuovo , dove ho scoperto che si era insediata un erbaccia davvero cattiva che ho cercato subito di eliminare , ma dovrò tenere alta la guardia perché potrebbe ricomparire. E' una graminacea della pianura e dei fossi che avevo colto io , io la colpevole , per godermela in un vaso in casa, poi , quando era diventata gialla , invece di bruciarla o buttarla nella spazzatura da portare al bidone, l'ho messa nel secchio del composto e così l'ho propagata . Scema che non sono altro . Non ho parole per la mia scemaggine . Ho trovato nella terra dei rizomi tipo la gramigna ma dieci volte più grossi . Spero di averli eliminati tutti . O quasi.

La vasca . E' insidiata ai bordi da erbe di ogni tipo , dentro c'è ancora un serpolino, ma non si vede più niente, l'acqua è diventata "zuppa di piselli" e sembra più la palude della donna della birra delle fiabe di Andersen che un gioioso laghetto, i pesci ci saranno ancora? Penso di sì, me lo chiedo tutti gli anni , ma poi col calare delle temperature li rivedo tutti e anche i loro figlioli . Sopra la superficie le libellule continuano le loro danze amorose e i voli di guerra , a loro piace l'acqua tiepida e verdastra e l'affiorare delle masse di erbe ossigenanti . Mio marito guardone fotografa come un matto , deve dire che vorrei mostrare tutte le foto, quasi nessuna è da scartare . A tutti voi che leggete un abbraccio in corsa, vi penso e vi leggo, anche se sembra di  no.

5 commenti:

  1. Un giardino da invidiare sul serio!

    RispondiElimina
  2. ciao, complimenti per le foto, specialmente delle libellule "accoppiate" in volo.
    se posso permettermi solo una precisazione, però non sono in accoppiamento ma solo in una delle fasi che portano alla complicata copula.
    infatti in quel momento faranno una reciproca contorsione con il corpo assumendo una forma "a cuore" per far combaciare gli orifizi genitali e non volano visto l'ardimento della prova. il maschio è quello che nella foto sta davanti e con la "pinza" caudale (i cerci) tiene la femmina per il collo, sarà poi lei a "raggiungere" il maschio:
    http://www.pipam.org/FORUM/UPLOAD/850/libellule_2.jpg
    http://www.naturamediterraneo.com/Public/data8/mammut/IMG_2472.JPG_201162232020_IMG_2472.JPG
    http://www.naturamediterraneo.com/Public/data4/aledielle/Accoppiamento_libellule_2.jpg_2006611202749_Accoppiamento_libellule_2.jpg

    se hai uno stagno o un laghetto vediamo se riuscite a immortalare la danza d'amore dei tritoni e salamandre... :-)
    mentre una vera bestiaccia mannara che puoi trovare sempre in acqua, veramente cattivissima, è la stessa larva delle libellule: con la loro "maschera" (che è l'apparato boccale della larva, sia di presa che di masticazione) si mangiano in un colpo solo interi girini, o con calma grossi insetti, rospetti, pescetti e salamandre ben più grandi di lei!
    eccone una:
    http://www.calvini.it/gm/wp-content/uploads/2009/04/libellula335.jpg
    http://australianmuseum.net.au/Uploads/Images/9827/dragonfly_larvae_big.jpg

    e l'apparato boccale:
    http://media-2.web.britannica.com/eb-media/18/24018-004-C8846E21.jpg
    http://www.cipywnyk.net/mtblog/images/dragonfly_nymph_byrne_creek_20060303.jpg

    scusa per la lungaggine, ma visto che hai così tante libellule, così tante loro foto mi sono tornate i mente alcune curiosità.

    ciao ciao.

    RispondiElimina
  3. Foto da concorso!
    Eremurus da invidia!
    Libellule da stupire!
    E descrizioni da sognare.
    Ciao ciao

    RispondiElimina
  4. Lorenza, questo non è un giardino, è un Paradiso!!!!

    Un abbraccio
    Cinzia

    RispondiElimina