martedì 30 ottobre 2012

Arriva il freddo!



Zinnie in miniatura.

Gianni mi prende in giro per il Ceratostigma di Griffith... Eh già, perchè il Griffithii è un piccolo arbusto legnoso, mentre il Plumbaginoides è erbaceo,  in inverno sparisce, e quando rispunta a primavera è difficile togliergli le erbacce senza strappare anche lui. Capito, Gianni? Il cerachee...?


L'anemone Honorine Jobert


La cassia. Ma che cassio di cassia sarà questa qui?


Il ceratostigma è una piantina adatta a stare da me, con quel sole assassino dell'estate. E mi voglio rovinare: ti faccio vedere anche l'anemone japonica, o anemone hupehensis, e non mi chiedere perché ha due nomi, io me li ricordo e basta, che come nome della varietà si chiama Honorine Jobert.
Chissà chi era questa signora o signorina, ma ce la ricorderemo finché faremo giardini e coltiveremo l'anemone del Giappone a lei dedicato. Le zinnie mini arrivano dal giardino della mia amica "chenonvuoleesserenominata". Non la nominerò. Mi portò un paio di vasini in estate ed ecco qua un cespuglione effimero , che finirà ora che fa più freddo, ma intanto che spettacolo!

La nicandra, una solanacea annuale.



Ceratostigma e farfalla.


C'è anche la cassia, che varietà sia non lo so di preciso, penso che sia "cassia  corimbosa", voi laggiù  dovreste averne tanta  di cassia, che con quel terreno vulcanico ci cresce di tutto e piove più che da noi, e  non trovate altro da fare che buttarci rifiuti velenosi, così  quel ben di Dio non è più buono a niente. Che razza di idee vi vengono!
E' notte fonda, sono tornata da poco dal lavoro, fuori la temperatura è vicina alla zero e c'è la luna piena.
Le piante in vaso, quelle freddolose, sono ancora fuori, spero che domattina siano vive per metterle in casa e fargli superare l'inverno davanti al finestrone, non credevo che il freddo arrivasse così presto. Veramente non sarebbe presto, ma è troppo piccola la distanza fra quando faceva tanto caldo e ora che siamo d'un botto sotto zero.  D'altra parte ieri  ho colto una ciotola di fragole rosse!
Andando al lavoro ho "visto una foto" fantastica stasera, intorno alle 17,30. La luna piena si stava alzando e sembrava appoggiata sopra l'Alpe di Poti , dove ci sono i ripetitori delle televisioni. Le sagome dei ripetitori si stagliavano contro il bianco latteo della luna e intorno il cielo  si scuriva. Un'immagine di un momento, peccato non avere la macchina fotografica. Per il resto penso che diventerò un prosciutto cotto, mai visti e maneggiati tanti prosciutti cotti come da gennaio a ora.

mercoledì 24 ottobre 2012

24 ottobre

La canna indica che fiorisce in ritardo

Luci e riflessi d'autunno


Orazio


Caesalpinia o Poinciana Gillesii




Ceratostigma di Griffith


Dunque dunque: mi fa piacere vedere che il mio blog viene usato come salotto per discussioni fra Sari e Gianni, che ho letto con gusto, mi dispiace che non c'ero per il tè, in ogni modo avete detto tutto voi.. Mauro, cara Sari, è lusingato dal tuo apprezzamento, usa pure le foto, basta dire che il fotografo è Mauro Giovacchini , quello di Ciggiano, non quello di Arezzo, ( ci sono altri Mauro Giovacchini).




A parte la situazione generale che ci fa inguastire tutti l'autunno ha recuperato parecchio rispetto a quell'estate infernale che abbiamo alle spalle: sono rimaste solo le zanzare, per gradire . Di quelle ormai non ce ne liberiamo più. Nelle foto vedete l'ultimo arrivo in giardino, la faraona di lamiera . Vedete anche il gatto Orazio. che la mattina dopo che avevo piazzato l'uccello è sceso per la scaletta , l'ha visto e si è appiattito tutto, tirando indietro le orecchie. Si è avvicinato con estrema cautela, ha fatto un salto indietro, un passo avanti, un altro salto indietro  e alla fine, realizzando il fatto che l'uccello non era vivo, se ne è andato tranquillo per la sua strada. Che devo dire? Tutto fiorisce di nuovo, anche il ceanothus si prepara per una seconda esplosione, ed è la prima volta che lo fa.  Pare che a fine settimana arrivi il freddo e forse tutto finirà all'improvviso . Ma intanto ecco qua...

martedì 16 ottobre 2012





Questo è l'aster Rosa Sieger, che comprai dai ragazzi dell'Erbaio della Gorra, se passeranno di qui sapranno che sta bene . Non è bellissimo?

Ci sono. Sono viva, ma la mia carriera di lavapiatti , unita a quella di casalinga , con l'aggiunta del lavoro di giardortolano mi hanno completamente assorbito . E pensare che Lara (Estate incantata) mi aveva dato un premio come blog affidabile ! Feu feu! ohi ohi! Poi c'è questa macchina , il computer, che svina e io che non ho il tempo di imparare ad usare quello nuovo. Capirete. Ma mi scappa di dire una cosa :le primarie del PD sono una gran cavolata! Va a finire, e state a vedere se non è vero, che andranno a votare quelli di destra per scegliersi l'avversario che gli fa comodo ! Mesi fa scrissi che era inutile che la sinistra facesse continuamente mea culpa perché non vince le elezioni, i voti vengono comprati e venduti , e le idee, per chi vota al prezzo modico di dieci , venti o cinquanta euro fuori del seggio, non contano un tubo. Oltre tutto i soldi sono guadagnati rubando, vendendo droga o con la prostituzione , se ne può spendere un pò se ci si assicura il controllo di una regione come la Lombardia, un bell'investimento , non vi pare? Ha ragione quel mastino della Cancellieri, una delle prime cose è combattere la criminalità . E le primarie del PD sono un'emerita .....Capito vero?  Mi mancate tutti molto e non riesco neanche a leggere i blog, perché oltretutto sto scrivendo una cosa lunga e se non la pubblico , che mi sembra ipotesi remotissima ormai, la mando a chiunque abbia voglia di leggerla fra i miei amici blogger. Scappo, vi voglio bene , alla prossima!!!