sabato 15 giugno 2013

Il ministro Kyenge e la consigliera leghista Valandro

Non ho tempo di far riflessioni approfondite , ma questa cosa non mi sento di lasciarla passare senza dire niente. Mi riferisco all'esternazione della consigliere leghista Dolores Valandro sul ministro Kyenge. Ha detto "Ma quella lì non la stupra nessuno?" O qualcosa di simile.
Intendeva commentare un fatto avvenuto a Genova, il tentato stupro da parte di un giovane somalo di cui la consigliera regionale leghista  attribuiva la responsabilità alla neo ministra, come di qualunque reato commesso in questo periodo da extracomunitari.
E' diffusa anche fra le donne, almeno qui da me, l'espressione "Ma quella, (o quello) non tromba mai?" per riferirsi a una persona troppo rigida o nervosa che non si concede niente, e significa che di solito chi ha una buona vita sessuale è più sereno e equilibrato di chi non ce l'ha.
 Ma questa esclamazione fatta da una donna mi ha sbalordito! Perché fatta da una donna e perché si riferisce non ad un rapporto sessuale normale, consensuale e appagante, ma ad una violenza. E allora mi appare l'immagine interiore di questa signora che l'ha fatta, violenta, cruda, di una barbarie che ricorda i secoli bui, ma anche questo tempo nostro a certe latitudini, tipo l'Africa dei genocidi o la guerra in ex Iugoslavia.
Lo stupro è evidentemente la violenza peggiore che si può infliggere ad una donna, perché entra nella sua intimità, sia quella dell'anima, anche se una donna cerca di chiudersi e non sentire niente, sia quella del corpo, penetrando all'interno dove una è indifesa e dovrebbe entrare solo chi lo fa con amore. Ricordo il monologo di Franca Rame quando raccontava lo stupro che aveva subito. Si resta segnati per sempre, può darsi che si superi, ma ne resta sempre il segno.  Ora che una donna lo auguri ad un'altra donna, perché la odia, perché è nera?, perché è ministro e rappresenta una parte avversa? è proprio segno di barbarie, di inciviltà, di una qualità personale pessima, di un essere umano che non dovrebbe rappresentare nessuno, ma farsi curare per tentare di avere rapporti e pensieri corretti verso gli altri, segno che prima di tutto con se stessa proprio non sta bene.

4 commenti:

  1. Davvero,, non si può capire in nessun modo se non pensando che questa signora Valandro è poco equilibrata. Ma come si fa? Come si fa anche solo a pensarla, e dirla poi? una con un ruolo politico pubblico? ma chi l'ha votata?

    RispondiElimina
  2. La stupidità è sconfinata purtroppo, ma non mi stupisco dato che tale affermazione è stata fatta dalla rappresentante di uno "stupido" partito...Imma

    RispondiElimina
  3. E' una povera donna priva di anima quella che arriva a fare un così indegno augurio a un'altra donna.

    RispondiElimina
  4. Anche quelli che l'hanno sostenuta non dovrebbero proprio passarsela benissimo.

    RispondiElimina