sabato 30 novembre 2013

Oggi 30 novembre qui a Ciggiano giornata meravigliosa, un pò freddina, ma non come i giorni scorsi. Mi devo scusare, i post precedenti sono con evidenza una specie di sfogo causato dal sentimento di impotenza e frustrazione che provo ogni volta che si verificano vere e proprie catastrofi con molte vittime, come quella avvenuta in Sardegna. 17 morti sono troppi, anche uno è troppo se muore perché piove! Ecco che poi cerco di rifare il punto e forse scrivo qualcosa di non del tutto corretto, e cerco di proteggermi, me e il futuro delle mie figlie e dei figli di tutti, con la ragione...




il fotografo
arriva la tempesta








4 commenti:

  1. Che belle foto!!!
    Dai su, ogni tanto sfogarsi fa bene!
    Un bacio
    Francesca

    RispondiElimina
  2. Belle! Il bravo Mauro ci ha abituate al meglio e non si smentisce mai.
    Quel che scrivi è la realtà e penso si condivida tutti quel che hai condiviso. La politica non si cura dei nostri morti, se potesse non ne parlerebbe neppure... perciò dobbiamo farlo noi.
    Ciao.

    RispondiElimina