domenica 30 marzo 2014

Holly, clematide e mimosa

Holly e la Clematis Armandii











 E' un pò ripetitivo mettere altre foto della clematis, ma fino all'anno prossimo non fiorirà di nuovo ed è così bella e grande...nella prima foto la Holly si slancia per inseguire il postino che sente arrivare, nell'altra foto il postino se n'è andato e si riposa.L'inseguimento del postino è il suo unico "lavoro". Non ci si pensa, ma anche i cani lavorano volentieri, cioè ai cani piace molto sentirsi impegnati  e coinvolti, ma devono essere addestrati per capire l'utilità e il senso del lavoro, altrimenti lo prendono per un gioco. Quando metto a posto la legna o la porto in casa per la stufa, lei ne prende un pezzo in bocca, ma non lo porta in casa, lo lascia in giro, perché non ha capito a che serve quel lavoro, mi sembra la bambina nata sorda e cieca di un bellissimo film con Ann Bancroft : "Anna dei miracoli". La bambina del film viene addestrata dalla sua maestra, ma il momento davvero commovente è quando capisce il senso e collega le parole, che le sono state insegnate con uno speciale alfabeto che si "fa" con le mani, con le cose. Una serie di segni sulla mano è ACQUA. Si apre un mondo di cose a cui dare finalmente un nome. E dare nome alle cose è prenderne possesso.  In questi giorni ho pulito i greppi del podere, pieni di rovi e erbe. Non riesco a chiamarle erbacce. I greppi sono le pendenze fra un livello e l'altro del terreno e non so trovare per essi un altro nome. Ripenso a quando siamo venuti qui la prima volta: abbiamo lasciato la macchina davanti al cancello e io ho dato un'occhiata al greppo di fianco  alla stradina: era la fine di febbraio e pullulava di erbe selvatiche, notiscordardime, silene, insalate di campo, fiorellini gialli e malva, sedum...una varietà grande di piantine spontanee. Mi è piaciuto subito e questa varietà nella flora spontanea ha influito tanto sulla scelta della casa. Qualcuno penserà che sono un pò strulla a scegliere una casa per le piantine che crescono  nel terreno intorno. Avevamo visto tante case in posti dove c'erano solo romici, gramigna e poco altro. La varietà di piante , mi pare, dice qualcosa sulla possibilità di vivere bene in un posto. 

9 commenti:

  1. Sai che dal vero non ho mai visto quel tipo di clematide così grande! Complimenti! E chissà che profumo!!!

    Buona settimana!

    RispondiElimina
  2. Tu hai dato (sai dare) un nome a tutto e quindi tutto è tuo.
    La fioritura è stupenda e, come dice Pontos, i profumi nel tuo ambiente non mancano sicuramente mai.
    Ciao scrittrice e arredatrice di esterni.

    RispondiElimina
  3. Che invidia la tua clematis! Stupenda!!!

    RispondiElimina
  4. È un paradiso questo posto! La clematide poi, lo sai, è la mia passion! Un posto così lo avrei comprato anch'io.Hai scelto benissimo Lorenza! Dalle foto si direbbe anche un po' magico..

    Un abbraccio
    Cinzia

    RispondiElimina
  5. Non ti trovo "strulla" per niente, anche se non so che vuol dire, ma immagino!!!
    Hai fatto bene a scegliere una casa con tante piantine selvatiche... benissimo!!!
    Mi vien da pensare... POVERO POSTINO!!!
    Un bacio
    Francesca

    RispondiElimina
  6. La Holly ha sempre ragione e il tuo giardino è magnifico. Un giorno o l'altro spero di conoscere tutt'e due

    RispondiElimina
  7. Buon fine settimana, Lorenza. :)

    RispondiElimina
  8. E' una meraviglia questo giardino! Non so quando ne dove ma ci siamo già incrociati sul web: desideravo comunicarti la mia ultima e definitiva sede. Ciao e grazie per l'attenzione.

    RispondiElimina
  9. Adoro la Armandii
    Che belle foto, fanno sognare,complimenti!
    L'avevo anch'io ed era bella e profumata ma poi,,,ho dovuto spostarla e l'ho persa.
    Holly è un boxer? io avevo Milla, una boxerina tigrata favolosa
    ciao Betti

    RispondiElimina