domenica 5 giugno 2011

5 GIUGNO.

Iperico e White Meidiland.
Rondini contro il cielo in tempesta.
Penstemon coccineus . A casa sua viene impollinato dai colibrì.
Penso che questo tipo di cactus ci sia in tutti i giardini e terrazzi, da me c'è da quasi 30 anni, regalo di un carissimo amico . Questo vaso aveva 19 fiori aperti tutti insieme.
 Il giardino cambia continuamente : ora è così.
In questi giorni ho qualche problema con Blogger , nel senso che mi si aprono continuamente finestre di pubblicità che mi impediscono di fare qualunque cosa , proprio qualunque . Essendo profondamente ignorante riguardo a questa macchina su cui, in una tregua,  adesso riesco a  scrivere, mi sono trovata in imbarazzo e ho lasciato perdere. In effetti mi rendo conto che uso il computer come guido la macchina, ignorandone il funzionamento, e pensare che all'epoca della patente , centinaia d'anni fa , sapevo tutto sul motore. Sono riuscita a togliere qualche commento sgradevole , che elimino senza rispondere , fatelo anche voi , il web è vastissimo, quasi infinito per le nostre(le mie!) capacità esplorative, se ne andranno da altre parti. Vi segnalo ancora il blog "Ventidue passi d'amore e dintorni" che ci aggiorna (grazie Daniele) sulle vicende dell'E cat. Sembra che la scienza ufficiale cominci a riconoscerle qualche chance, ora toccherebbe ai politici annusare la novità, ma si sa , sono sempre gli ultimi.Spero che presto il referendume sul nucleare ci sembrerà una sciocchezza inutile.
Vorrei anche sapere , se capita da queste parti , coma sta l'amica che si firmava Sono Gio .Spero molto bene, ti penso . Ciao anche a  Maria! Con gli altri ci incrociamo nei loro blog.

Spirea Japonica , coreopsis verticillata , mentre le spighe gialle sono di una lysi machia spontanea che di solito cresce nei fossi.
Ieri qui è piovuto , con molti fulmini e acqua abbondante. Dopo la pioggia mio marito si è affacciato alla finestra di camera e c'erano una fila di rondini dal petto bianco , i balestrucci , posate sul filo che porta l'energia elettrica in casa . Ormai avete capito che queste cose mi rendono felice ,da ieri le rondini continuano ad andare e venire , sembra che abbiano scoperto questo posatoio all'improvviso , forse a causa del temporale.  La Princia,  il nostro capogatto, gli fa la posta dal tetto , ma non può far niente . Assistiamo a momenti della loro vita , fra cinguettii , svolazzi , e madri , o mariti , che in volo nutrono il compagno posato sul filo . Nell'erba bagnata ho trovato le rane minime che se ne vanno in giro molto disinvolte. Potrei pestarne moltissime , mi viene da dire "Statevene nella vasca finchè non avete raggiunto dimensioni adeguate !"

Questi fiori profumano d'estate .Nel senso che fioriscono in estare, ma il loro profumo ricorda certe creme solari di tanti anni fa , fresco e pulito.
Tutte le piante hanno quell'aria felice di quando, dopo un lungo periodo asciutto in cui l'acqua era solo quella del pozzo , improvvisamente piove piuttosto bene . Tutto è più felice. La Holly sta bene , grazie per l'interessamento , incrociamo le dita e andiamo avanti . I cani e i gatti possono stare male , ma sono i loro umani a dare problemi , mi dicevo che solo l'estate scorsa abbiamo gestito il periodo finale della vita del mio suocero con un certo equilibrio e poi si scivola su una bischerata come un malessere canino neanche accertato.

Ho finito di leggere "All'ombra delle farfalle " e non ho trovato un motivo valido per questo titolo strambo. Il libro però è bello , benchè un pò freddino , e ricorre moltissimo la parola "cospicuo" , che mi pare antiquata e piena di sussiego . Anche sussiego è una parola antiquata .
Ma capisco che l'italiano ha tante parole che rischiano di cadere in disuso, qualcuno dovrà pur adoperarle. A parte questo la lettura ha sortito l'effetto di farmi sentire ancora più ignorante, che mi fa bene, ogni tanto. Mi da uno schiaffetto , la sensazione che potrei vivere ancora moltissimo studiando  e avrei sempre da imparare. Il libro nomina tante piante sconosciute ,propone tanti problemi relativi alla gestione dell'acqua e della luce solare in giardino , insomma provoca un gran movimento nella mia  materia grigia, che sta elaborando ciò che ha ricevuto e che necessiterà una rilettura. Una piccola consolazione : nella parte in cui parla del giardino d'estate nomina quello che sta crescendo qui da me ora : amaranti , cosmee, ricini , tagete ,echinacea ,salvie a fiori rossi (microphilla?). Spero fra un pò in una sinfonia di rosa, bordeau, rossi e arancio.
Stachis lanata . Una grigia  d'impatto .
  Provo a dire cosa fiorisce ora , a questo proposito quest'anno mi sembra che la stagione, dopo l'abbondanza delle rose , continui felicemente, ma c'è da dire che sono solo i primi di giugno . I giorni tristi, qui da me , arrivano fra luglio e agosto.   In questo momento nigelle damascene si affollano in vari spazi che hanno riempito all'inverosimile, anche le speronelle annuali , dato che non riesco a coltivare i delphinium perenni , sono meravigliose, nei colori blu cangiante , rosa più chiaro e più scuro e bianco . Un iperico molto bello e non infestante  produce fiori e bacche , vicino a lui una salvia a fiori minuti blu e una rosa "White Meidiland " facilissima e molto diffusa, ma fantastica nel produrre tanti bei fiori bianco puro e doppi. La verbena Bonariensis ha iniziato la sua lunga fioritura in forma di ombrellini viola , vicino a lei la Gypsophila dell'Antoinette sta formando il velo da sposa , e una dalia di un bordeau quasi nero apre i primi fiori. Coreopsis grandiflora e Verticillata , Gaillardia , stachis lanata , lunarie che formano i semi , il solanum Rantonettii che cresce a occhiate , la cedrina che è ripartita da zero come fa tutti gli anni, le lavande e le santoline che cominciano e fiorire , e, più bello di tutti , l'eremurus stenophillus .Ma quello devo ancora fotografarlo.

13 commenti:

  1. Si può commentare il Paradiso?
    Ciao.

    p.s.
    Ma ce l'avete il forno a legna?

    RispondiElimina
  2. Chissà perchè da me non fiorisce nulla, ma proprio nulla.Le piante da fiore, per esempio l'iperico, si riempiono di foglie rigogliosissiime ma fiori nulla. Ci sono foglie dappertutto e in tutte le gradazioni del verde, le felci gigantesche e le enormi foglie del rabarbaro dominano e uccidono( forse) le piante da fiore.Sembra di stare in una giungla primordiale, sembra la terra agli albori della creazione. Da un momento all'altro mi aspetto i dinosauri.
    Vedremo

    RispondiElimina
  3. Oh cara Vitamina le tue foto sono sempre bellissime! Grazie di condividere questi momenti di vita con noi, è sempre un piacere leggerti.

    un abbraccio

    RispondiElimina
  4. sembri il catalogo dei F.lli Ingegnoli di Milano, che tutti avevano e dai quali pochi compravano per i prezzi un po' alti. Quel cactus del cactus faceva anche a me un sacco di fiori. Si aprivano di notte e duravano qualche giorno, però non credo di essere mai arrivato a 19 anche se saprei fare 20. Troppe palle e troppe spine. Poi avanti e indietro estate fuori e inverno in garage. Mi ero stufato di abbracciarlo così questo inverno l'ho lasciato sotto la neve a morire.
    Secondo me dovresti togliere un po' di "Cronologia" dal tuo browser ed eliminare cockies e file temporanei.

    RispondiElimina
  5. ... ma adesso hai messo anche l'approvatore??? ma perchè? Mica ti calpesto le aiuole. Cammino solo dove dici tu.

    RispondiElimina
  6. Grazie per l'estemporanea recensione di All'ombra delle farfalle; pensavo di comprarlo e nonostante l'inquietante ricorrenza dell'aggettivo "cospicuo" credo lo farò, anche se lo leggerò più come mémoir che come manuale: pensi sia possibile leggerlo anche solo così o non ha molto senso comprarlo per questo motivo?
    Bellissime le tue foto, ma più di tutte mi piace quella del cactus con 19 fiori: che spettacolo. Io ne ho uno che recentemente ha prodotto 4 fiori, ma non di quel tipo: sono - oddio, difficile descriverli! - diciamo degli steli, verdi, piuttosto robusti e molto lunghi che partono tra le foglie del cactus e in cima hanno una sorta di petali sottili arancioni. Mi chiedo come mi dovrò comportare quando cominciano a seccare: li dovrò tagliare? li dovrò lasciare lì a marcire? Tu che dici? Ti chiedo sempre i consigli, come si fa con i dottori. Saluti affettuosi

    RispondiElimina
  7. Grazie per i saluti, il tuo giardino è bellissimo, e sono molto contenta per le rondini, (che siano tornate), una mia amica le ha nel garage, vanno e vengono da una finestra aperta, e ogni anno tornano e fanno i rondinini, che bello! no? Maria

    RispondiElimina
  8. Gianni@: non è un Paradiso, può sembrare perchè non ci stai, Il forno a legna non ce l'ho , forse lo costruirò , ma un bel griglione( più fine : barbecue) per fare pesci al cartoccio , salsiccie e tagliata. Grazia , vedi come siamo, io sogno un rabarbaro, ma non sopravvive al caldo!Ciao Iulia! Mario, non so perchè , ma mi sono affezionata moltissimo a te , mi fai troppo ridere, anche se a volte pungi un pò come il cactus. Questo qui vive sempre fuori , non chiede niente , poveraccio, sta sotto la neve e poi fiorisce di più.Duck@, lascia che i fiori secchino bene, cadranno senza lasciare cicatrici , i cactus sono autopulenti.Non comprarlo , troppo tecnico, meglio , per dire , PIzzetti, grande narratore.Maria un bacio, abbiamo le stesse preferenze.

    RispondiElimina
  9. a me non è mai successo di vedere aprirsi finestre su blogger, ma ho sentito che è capitato anche ad altri...l'antivirus ce l'hai no?e non trova niente con una scansione approfondita?

    RispondiElimina
  10. Falco@: abbiamo camion di antivirus e mio marito sta di nuovo facendo pulizia , per ora si può usare abbastanza bene , spero che torni come un pò di giorni fa , che si stava in pace , senza finestre e senza rotture di scatole.

    RispondiElimina
  11. Anch'io ho avuto problemi con blogger, di altro genere, tanto che ho dovuto modificare la mia password per poter accedere al mio e agli altri blog.
    Anche qui il tempo è instabile, ma io lo preferisco, trovo il caldo fastidioso e ingestibile. Le tue fioriture sono meravigliose come le foto, brave!

    RispondiElimina
  12. Vitamina, che splendido scritto e che fotografie meravigliose, grazie
    Giulia

    RispondiElimina