giovedì 14 luglio 2011

Come mi piacerebbe andare in vacanza!

Quando comincia questo caldo così...non saprei come dire, solo che stamani, dopo aver lavorato in giardino due ore e mezzo, colavo da tutte le parti tanta acqua e altri componenti sgradevoli che perfino le zanzare tigri avevano rinunciato a pungermi. Strano a dirsi, quando comincia questo caldo assurdo (per me, per le mie esigenze personali) non ho più voglia neanche di tenere il giardino, il che è tutto dire, e lascerei andare ogni cosa. Mi tiene al pezzo l'autodisciplina, so bene che se non tengo duro ora, alla fine dell'estate non avrò più un giardino e non potrò godermi l'autunno, che poi è bellissimo.

Lo dico sempre con le mie amiche, per me, per questo giardino, per la sua posizione assolata,  l'arrivo del primo caldo forte è il momento di mettere il paraocchi come ad un cavallo riottoso e arrivare, senza guardare dai lati, ma solo in avanti, alla fine del caldo. Ancora tanto tempo, praticamente è appena iniziato, e deve ancora "entrare il Solleone", come dicevano i contadini, cosa che avviene quando il Sole entra nel segno del Leone e dura all'incirca dal 20 luglio al 20 agosto. Che c'è da fare ? Innaffiare, per forza, tutti i giorni o quasi, e pulire dal secco che continuamente si forma. Ripulire i bordi con la vanga, perché è il periodo che la gramigna, subdola erba , infila sotto i suoi stoloni e comincia a insediarsi in mezzo alle piante coltivate.  Io lavorando butto tutto sul similprato mezzo secco, poi passo col tagliaerba che uso come tritatutto/aspirapolvere e alla fine sono sporca come un bastone da pollaio, perché la macchina mi polverizza addosso terra e residui di erba secca che mi si incollano addosso sul sudore. Dopo sono verniciata di sudicio. Una soddisfazione.

Mentre rimetto in forma le santoline,( che se non le tieni  a bada diventano sciatte e bruttissime, invece io faccio delle grosse palle che si intersecano), le zanzare si accaniscono . Maledette zanzare tigri, ci vuole un autocontrollo incredibile a star fuori, ai primi pizzichi scapperesti in casa . Dopo un pò si stufano, oppure, come dicevo, mando fuori col sudore roba troppo sgradevole anche per loro. Le punture diventano saltuarie. Il giardino non è più così bello, diventa di un verde grigio, colore che assume per difendersi dalla luce, e i fiori, anche se numerosi, durano pochissimo sotto la violenza dei raggi solari . Ecco perché ci vuole il paraocchi .

 Come mi piacerebbe andare in vacanza ! Però non sulla riviera romagnola, tassativamente .Non trovo niente di bello nello stare su una distesa sabbiosa fitta di ombrelloni e persone svestite, asciugamani, odori di pelle umana riscaldata tutti diversi, musiche che non ho deciso di ascoltare e sono ipnotiche e brutte e pagare per farlo . Capisco che c'è una maggioranza della popolazione che ama molto la riviera.

L'ultima volta che ci sono stata, tantissimi anni fa, un giorno, riflettendo sugli orari precisi, colazione spiaggia pranzo sonnellino rispiaggia cena uscita con gelato sonno, ho avuto la visione di un immenso allevamento di animali, noi umani, con orari, mangime, e tubi sotterranei che si portano via le deiezioni, allora le portavano in mare. Altro che vacanza, un incubo. C'è chi si diverte sulla riviera romagnola, gente più socievole di me. Io socializzo, ma ho bisogno di un pò di calma, un posto non troppo affollato, un rumore di fondo contenuto che mi consenta di sentire le altre persone che parlano .... Comunque Mauro è in vacanza dal 20, se ci arriva, al 20, visti i ritmi di lavoro a cui è sottoposto. Lavora  a Firenze e sta via ogni giorno 12 o 13 ore . Ha già messo in programma di fare, nelle vacanze, un pò di cose all'auto, revisioni, cambio gomme, e altre robe del genere . Ma spero che c'entri di andare a fare un bagno alle terme, anche se la prospettiva dell'acqua calda non mi attira, e un giro alle grotte del Monte Cucco (Gubbio) . Mi ha descritto questo lungo giro sotterraneo come una meraviglia e mi ha fatto venire una voglia! Però ora ha cominciato a dire che non è così semplice, che sottoterra fa freddo. Come quando si voleva andare a Ginostra, tanti anni fa : sogna che ti sogna, cominciò anche allora a dire che c'è un vulcano attivo (é quello il bello) che se ci andava lui sarebbe esploso sicuro! Mio marito è un maschio con una psicologia che ha aspetti femminili, un intuitivo. Ma a volte non ci si ragiona, con questi aspetti intuitivi .

9 commenti:

  1. a scuola, quando non studiavo mi dicevano che ero un intuitivo. A me sta storia non è mai piaciuta perchè io ero tecnico.
    Quindi:
    al mare ci va chi sopporta i ritmi e non fa i conti da tecnico. Mezza pensione costa 10 pensione intera 11, allora prendi 11, così sei fregato negli orari. Non sei a casa a fare il tecnico sei a mare coi commercianti quindi devi prendere 10.
    ... poi continuo perchè adesso crolla tutto qui

    RispondiElimina
  2. Carissima,
    soffro anch'io il caldo ed in questi giorni studiare sta diventando davvero molto difficile!
    Aspetto con ansia la mia settimana di agosto al mare, nella bella Toscana! :)

    un abbraccio

    RispondiElimina
  3. ieri sera c'è stato il nubifragio qui, e son venute giù un po' di piante. Oggi tutti a segare. Intanto che partivo verso le 18,30, ero a 31 gradi (in casa dei miei) con un'umidità da nuotarci in quell'aria. Sono arrivato quasi in Svizzera dopo tre ore di viaggio a 18 gradi. Allagamenti in montagna, dalle mie parti non ci crederebbero, ma ieri sera era così.
    Ma questa è un'altra storia come quella delle zanzare tigre o elefante.
    Torniamo in Romagna. Le spiagge sono da ragazzotti per cuccare. Quelli della mia età devono massimo starsene in barca comitiva, a mangiare il fritto di sgombri pescati durante la gita o uscire solo la sera in balera, il mare deve diventare un optional e non il piatto forte. Si ho capito, uno dice "vado al mare" e poi non sei abbronzato, "...ma dove sei stato? Allora pioveva sempre" così passi anche per scemo perchè hai scelto località e periodo sbagliato. "Sono andato a San Marino a vedere gli arazzi del palazzo comunale", "si, ma allora cosa sei andato a fare al mare". "Ma al mare c'era l'albergo, perchè quelli, in collina gli alberghi non li fanno " si, ma poi torni a casa e se non sei abbronzato con bianca solo la riga del tanga coi parenti fai figure e non ne parliamo al lavoro. Di giorno è meglio far vita da pipistrelli. Il ritmo non si regge, anzi non ci sorregge. Alle terme si invecchia prima del previsto, in giro solo acciaccati. Se poi uno va alle grotte, di qualsiasi tipo siano Lourdes compresa, c'è un freddo umido che fa male alle ossa, che nemmeno Danacol ... (no quello deve essere del colesterolo) forse è Danaos quello che ti risparmia dall'osteoporosi ... comunque manco quello ti giova.
    La realtà è che in questi casi come il tuo e il mio e di tanti altri, il marito viaggia tutto l'anno e le ferie vorrebbe farsele magari chiuso in cantina, mentre la moglie, vorrebbe andare a Frasassi, o a Monte Cucco quando non è a Palazzo Pitti o agli Uffizi, e ogni scusa è buona per non muoversi, intuito a parte. Ti viene da dire ma io puttosto che tirarmele lunghe me le lecco (le palle d'ottone a piè letto).
    Io non capirò mai perche poi si debba soffrire tanto per un giardino. non capisco perche sia meglio curare un giardino che una suocera o un suocero. Io sono per le piante forti e autonome. Adoro la gramigna anche se non fa fiori. Credo si possa anche mangiare e credo anche dia forza.
    Per la vita da vecchi poi, in attesa che il tempo ti sopprima ci rinuncerei volentieri.
    P.S.
    Questa donna qui dev'essere una lamentela unica, sempre a dire che l'astro è fuori posto o il nodo alla cravatta è storto.
    delle volte la vita va combattuta. Prendo energia dalla lotta, più ne serve (di lotta e di energia) è più ne produco ... come la gramigna ... certo fiori non ne ho mai fatti, e frutti pochi anzi niente.

    RispondiElimina
  4. Hai avuto la forza di lavorare in giardino dopo tutto il caldo di ieri a Bologna ? Mamma mia. Io ancora oggi sono fusa e mi rinfresco con i due ventilatori effetto stereo. Ho sempre più nostagia di Bruxelles. Un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Cara Grazia , qui ha rinfrescato tanto , per dare un idea dai 26° di mezzanotte all'esterno la ntte dopo siamo passati a 17°. Si sta molto meglio. Mario: combattere col giardino mi fa sentire viva , anche quando mi sporco tutta . Iulia , buon lavoro , non esagerare, sennò ti viene la nausea dello studio .

    RispondiElimina
  6. Ciao Vitamina, mi sento una tua gemella astrale.
    Il dopo tosatura mi fa sentire come i maiali
    che sguazzano nel loro porcile.
    Mi escono erba e polvere anche dal naso.
    Per quanto riguarda la riviera romagnola mi sento parte in causa.
    La devono vivere gli under 20 o gli over 70.
    Oppure chi ha bisogno di full immersion nella folla, nella caciara, nello stare " vicini vicini ".
    Io che il mare ce l'ho a 15 minuti, fino a qualche anno fa mi facevo 3/4 d'ora di macchina, armata di zaino e ombrellino per andare in una spiaggia libera più distante.
    Spero che tu possa ritagliarti una vacanzina.

    RispondiElimina
  7. Vitamina mi sono ritrovata benissimo quando dici "colazione spiaggia pranzo sonnellino rispiaggia cena uscita con gelato sonno"...io ho 27 anni, ma già quel ritmo da mare mi dà la nausea...come si fa?

    RispondiElimina
  8. Cara Soulkey. mica è obbligatorio , perchè sei giovane , fare le cose che fa la maggioranza! Ci sono migliaia di modi di fare vacanze , organizzate, disorganizzate , culturali, miste (un pò culturali un pò demenziali) ora anche la riviera romagnola offre cose interessanti e poi ha visto che sono i primi ad aver realizzato stabilimenti balneari "ecosostenibili" loro son sempre i primi , negli anni sessanta furono i primi a distruggere ora sono i primi a cercar di rimediare . Ma ci sono posti più belli anche per il mare . L'Elba ci è rimasta nel cuore ,la Sardegna me la sogno . Resto in Italia come vedi , anche con i sogni .

    RispondiElimina
  9. Lo so lo so, infatti ad una settimana di mare adesso preferisco una scarpinata in qualche città europea e se proprio si tratta di mare, anche io: Elba!!

    RispondiElimina