lunedì 12 ottobre 2015

Libellula mimetica.

Non si chiama libellula mimetica, ma lo è! Dovunque si posi si confonde nello sfondo e non si vede più. Per tutto il periodo caldissimo sulla vasca dei pesci non c'erano più libellule, solo vespe e calabroni che venivano a bere. Ora sono tornate, quella rossa e questa che è molto grande, almeno dieci centimetri, e curiosa.  Ci segue come un animale da compagnia, o forse come un poliziotto di pattuglia, e viene  a vedere che si fa in casa. Da bambina avrei avuto paura o ribrezzo di questi animali, ora perfino mi attirano!
Vengono perché c'è la vasca che si vede nelle foto, con la superficie dell'acqua ormai quasi coperta dalle foglie delle ninfee.  Prendono subito possesso dello spazio e si vede che si sentono padroni, volano in perlustrazione e combattono con altri individui della stessa specie che provano a insediarsi nello stesso posto. Poi volano intorno a vedere che si fa. E' proprio bello averle qui. Nell'ultima foto vedete lo stagno com'era all'inizio: come può evolvere un giardino.

.









3 commenti:

  1. Mi entusiasma il tuo giardino, mi ha sempre fatto l'effetto di un Eden e sarà perchè tu l'ami e Mauro sa fotografare questo vostro amore corrisposto che mi pare che debba dare solo gioia. So che non è così ma questo è quello che trasmetti.
    La libellula pare disegnata con un minuscolo pennellino e credo bene che stia pattugliando il vostro territorio.
    Sai, il mese scorso, nel piccolo parco accanto casa mia, c'è stata un'invasione di libellule, volavano veloci e silenziose sulle nostre teste e, adesso che ne parli, parevano davvero presidiare il territorio. Poi sono sparite, da un giorno all'altro. Ora assistiamo ai raduni degli storni... basta alzare gli occhi e... che spettacoli accadono nel cielo.
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il laghetto dell'ultima foto pare un anello con pietre preziose... era bello anche così.

      Elimina
    2. Sì, cara Sari, sembrava un anellino, adesso è molto cambiato, e fa una certa fatica mantenere tutto questo, e non considero tutti i lavori che vorrei fare per modificare certe cose e salvare alcune piante che rischiano di scomparire. Un'invasione di libellule! Magari vi siete impaurite, ma c'è sempre una ragione, e poi sono fenomeni che durano pochissimo. L'unica cosa che dura sono le zanzare. Mi gratto anche ora, con 18 gradi di temperature e siamo già al 12 ottobre.

      Elimina